iPhone 4 smarrito/rubato a Caracas Venezuela

Ciao ragazzi, pongo un quesito senza tenerla tanto lunga. Ho scordato il telefono con scheda VODAFONE italia in un taxi in sudamerica. Il problema reale è stato che sono riuscito a prendere la targa del taxi ma non sono riuscito a rintracciarlo ed il telefono essendo in roming non aveva collegamento dati.
Allora la mia domanda è: in queasto caso a cosa serve FIND MY PHONE? ho qualche speranza che se qualcuno lo resetti portandolo a nuovo lo trovi? secondo voi per resettarlo dovranno collegarlo ad un pc (magari collegato ad internet) ed allora il telefono mi invierà un segnale?
Per fortuna il telefono aveva codice di sicurezza per cui i dati non sono facilmente accessibili però un pò mi secca dal momento che aveva solo 2 mesi di vita!
Ma a mio avviso il servizio FIND MY PHONE dovrebbe comunque funzionare una volta registrato il telefonino, magari controllando l’imei direttamente.
Domanda n.2: Se lo blocco qui in Italia, si blocca anche in sudamerica o devo fare un blocco anche a Caracas su quel IMEI?
Grazie a chi voglia darmi una mano!
ps: ho inviato messaggi, blocco apparecchio ecc… ma non ho ancora ricevuto risposta! :frowning:

findmyiphone lavora sulla connessione dati, proprio xche un iphone senza connessione dati, solitamente, non lavora.

Bloccando l’imei, blocchi l’utilizzo del telefono a livello mondiale.

Credo il blocco arrivi anchè lì…Cmq penso tu nn possa far nulla, find my phone lo vedo utile per caso se dimentichi il telefono in un punto dove sai precisamente dove trovarlo, ad esempio esci dal lavoro, poi vai a fare della commissioni e torni a casa, allora potresti capire dove lo hai dimenticato o perso, ma come fai a trovarlo a Caracas?? Per assurdo potrebbe averlo preso chiunque, ilgps ti segnerà una posizione ma nn puoi certo controllare tutte le persone o le abitazioni presenti in quel punto…

sicuro? a me risulta che il blocco IMEI, che viene fatto all’operatore(vodafone in questo caso), blocca il dispositivo per l’utilizzo delle SIM italiane, gli operatori hanno una “blacklist” comune, ma non credo esista l’equivalente a livello mondiale

bloccando l’imei si blocca l’utilizzo del terminale con qualsiasi sim.

[quote=da ricerca google]Dal 1 luglio 2004 è, entrato in vigore l’accordo tra i gestori nazionali di telefonia mobile per rendere inutilizzabile il telefono cellulare in caso di furto o perdita di propietà, anche se viene cambiata la SIM card.
L’operazione è possibile in quanto ogni telefonino possiede un codice IMEI (International Mobile Equipment Identity), composto da 15 cifre, che è riportato su di una etichetta all’interno del telefonino (di solito, sotto la batteria) o sulla scatola originale dello stesso. In ogni caso, lo si può visualizzare digitando sulla tastiera del telefonino: *#06#.
Nel caso non sia stata conservata la confezione del telefonino e non si conosca il codice IMEI, l’Operatore può rintracciarlo nei propri archivi attraverso i tabulati delle chiamate fatte dal telefonino smarrito o rubato; in questi casi, viene di solito richiesto quattro numeri di telefono chiamati abitualmente.
Il codice IMEI viene inviato al Gestore di cui si sta usando la scheda telefonica all’accensione del cellulare e all’inizio di ogni telefonata effettuata, se il codice IMEI è inserito in una “black list” comune a tutti gli Operatori, è possibile impedire l’uso di qualsiasi scheda e, quindi, il telefonino risulta inutilizzabile.
I cellulari più moderni (quindi più costosi ed appetibili per i ladri) hanno il codice IMEI non modificabile; quindi il blocco risulta assoluto.

Ecco in breve cosa fare per bloccare il proprio telefonino, le istruzioni sono sotto riportate per gestore.
[/quote]

nel comunicato che hai postato parla di operatori nazionali, non mondiali