Disdire abbonament Vodafone Smart 600+

È successo un casino, ho fatto un abbonamento Smart 600+ con Vodafone e un Samsung galaxy ace incluso, in tutto dovevo pagare 100 euro iniziali e poi 30 euro al mese, fino a qui tutto ok.
Arriva il momento della registrazione del contratto, mi chiedono il codice Iban del mio conto, quindi chiamo mio padre che ha a portata di mano il mio Iban, comunico il codice al commesso della Vodafone ma dopo un po’ mi dice che non risulta intestato a me e che quel controcorrente ha anche una partita IVA, infatti si trattava di quello della ditta edile di mio padre che si è confuso quando me l’ha comunicato, quindi chiam mio padre d nuovo e mi comunica il mio codice di conto corretto e riesco a completare il tutto, quindi saluto il commesso, prendo il telefon e torno a casa.

Dopo due mesi arriva da pagare, ed indovinate a quale conto arriva? A QUELLO DI MIO PADRE CIOÈ DELLA SUA AZIENDA!!!

Ora siccome loro hanno mandato da pagare al conto dell’azienda di mio padre (cosa che non potevano fare perche non gli ho nemmeno comunicato la partita IVA), ora io sono molto alterato con Vodafone che ha fatto questo casino e voglio DISDIRE tutto!

So benissimo di essere vincolato con loro ma dopo ciò che hanno fatto voglio cambiare e non voglio assolutamente pagare nessuna penale, mio padre ha avuto delle discussioni con i suoi soci per questa cosa e giustamente mio padre se l’è presa con me. Ora io posso disdire tutto senza pagare la penale siccome hanno fatto LORO tutto questo casino?
Perche io di penali non ne voglio pagare dopo ciò che hanno combinato!

Inviato dal mio iPad usando Tapatalk

nel contratto che hai firmato cosa c’è scritto? l’azienda di tuo padre? l’hai firmato tu? senza leggere? io cercherei un accordo con il negozio che ha sbagliato, però magari non sottolineare con così foga che a sbagliare sono stati solo loro, perché in fondo il tutto è nato da una imprecisione di tuo padre che ha comunicato l’IBAN sbagliato

Si ma loro hanno detto subito “questo Iban non è intestato a lei ed inoltre richiede la partita IVA” loro per primo hanno capito che l’iban era sbagliato! e dopo che gli ho comunicato quello giusto arriva comunque da pagare su quello della ditta di mio padre!

esatto, loro si sono accorti di un TUO errore, quindi ora cerca di risolvere il problema senza alzare troppo la voce e senza tanta arroganza come sembra dal primo post, in fondo può capitare di sbagliare e tu, che per primo hai sbagliato comunicando l’IBAN errato, ne sei l’esempio, ti ricordo inoltre che avrai firmato un contratto dove sicuramente è indicato l’IBAN sbagliato, evidentemente non l’hai controllato.
Secondo me si può risolvere senza grandi problemi, non credo sia un problema modificare il conto abbinato ad un abbonamento, dalle prossime fatture così arriverà al conto corretto

Sul contratto c’è scritto l’iban giusto, loro mi hanno detto per primi che per procedere serviva la partita IVA e che non potevano farlo a prescindere perche non era intestato a me

che ci sia stato un errore da qualche parte mi sembra chiaro, visto che comunque di fatto l’errore è stato innescato da te che hai dato un conto sbagliato, io cercherei di risolverlo in modo civile. Il cambio di conto corrente può essere fatto sempre, anche se non ci fossero errori uno è libero di cambiare banca e si conseguenza conto, quindi può essere fatto anche in questo caso, basta chiedere, possibilmente in modo educato, poi se vuoi entrare in negozio e sbraitare che vuoi disdire tutto fai pure…

Io voglio disdire ma senza sbraitate! E senza pagare la poro penale

Non credo proprio sia possibile, sei legato ad un contratto e le clausole di rescissione sono sempre chiare.

secondo me la soluzione più corretta è che Vodafone rimedi ad un errore, per farlo dovrebbe stornate l’importo sul conto della ditta e addebitare la cifra sul conto corretto, problema risolto.
Tu invece non vuoi che ti risolvano il problema, vuoi dare disdetta senza penali e questo lo vedo più difficile

Beh ma dopo lo sbaglio che hanno fatto ho tutto il diritto di uscirne senza pagare niente, anche perche mio padre avrebbe intenzione di fare causa

Certo è che l’iban iniziale non l’abbiano inventato loro. Errare è umano e ugualmente c’è modo di risolvere :blink:

Si ma l’errore è stato segnalato subito e loro non si devono permettere di addebitare spese su un altro conto, è come se io vado a fare un contratto e do il codice di conto si swarro e arriva da pagare a lui! Non mi sembra giusto ed inoltre mio padre ha avuto problemi con i suoi soci, e non parliamo poi del costo, sarebbero 30 euro al mese e la bolletta era di 153 euro!! E la scheda l’ho usata solo per 3 settimane e poi sono tornato ad usare la mia ricaricabile

ripeto, c’è stato un errore ed è giusto che vodafone rimedi all’errore stornando i soldi dal conto della ditta e addebitandoli sul tuo, una volta fatto questo il problema è risolto e tutto prosegue come da contratto.

Non è da contratto la somma di 153 euro

Hai letto il contratto, sai quanti mesi ti vengono addebitati alla prima fattura? Sai dei bolli?Sai della tassa governativa?
Inoltre, sicuro di non aver superato soglie?

non è che per fare un addebito tirano i dati, c’è una fattura con tutti i dettagli delle spese, l’hai letta almeno?

No

Non ho superato niente, il numero l’ho usato solo per 3 settimane, se dicono che sono 30 euro al mese così devono essere, non possono dire una cosa e poi farne un’altra, il contratto parla chiaro. Pure alle iene hanno fatto vedere un servizio che parla appunto di queste cose, e non è tanto legale

Ma capisci che sono due discorsi diversi: se la ditta di tuo padre ritiene di far causa per danni (morali? una volta rimborsato il “maltolto” non saprei che altro ci sia) alla vodafone può pure tentare, ma questo non permette a te di recedere il contratto.

Beh siccome da loro mi è arrivato da pagare 153 euro posso benissimo